La mia esperienza con i fiori

La prima volta che ho incontrato i fiori di Bach è stato in un momento molto difficile della mia vita. Avevo da poco perso la mia amata cavalla, che consideravo come una figlia e allo stesso tempo dovevo occuparmi di organizzare il mio matrimonio. Il dolore era talmente grande che avevo perso la gioia di vivere, non mi importava più di niente e non riuscivo a fare nulla senza piangere.

Un giorno in cui non ne potevo più, mi recai in erboristeria disperata e chiesi qualcosa che mi potesse aiutare a superare questo momento di profonda tristezza e disperazione. L’erborista mi chiese il motivo della mia disperazione e dopo un breve racconto mi preparò una miscela di fiori di Bach, che a suo dire mi avrebbe aiutata a stare meglio nel lungo termine. Non avevo la minima idea di cosa fossero e di come agissero, non chiesi nemmeno ulteriori informazioni, anche perchè conoscevo la persona che me li stava consigliando e mi fidavo, avrei preso qualunque cosa, in quel momento poco importava, l’importante era stare meglio al più presto.

In effetti il giorno dopo iniziai già a notare un po di sollievo, logicamente il dolore non spariva, ma mi accorgevo che faceva un po meno male del giorno precedente. Della miscela ricordo solo un fiore, quello il cui nome mi colpì di più: Star of Bethlem. Avrei poi scoperto anni dopo che è il fiore che aiuta a superare i grandi traumi come i lutti , donando conforto.
Dopo questa esperienza con i fiori è passato più di un anno prima che riapparissero nella mia vita, anche se il nome “fiori di Bach” era rimasto ben impresso nella mia mente.

Un anno e mezzo dopo iniziai a frequentare una scuola di Naturopatia, e lì ne sentii parlare di nuovo… finalmente iniziavo a capire in che modo mi avevano aiutato precedentemente. Non riuscivo a credere che esistesse qualcosa senza controindicazioni, del tutto naturale che fosse in grado di pacificare e riarmonizzare stati d’animo ed emozioni.

Devo dire che grazie a questa lezione il mio interesse per i fiori aumentò. Qualche tempo dopo scoprii che esistevano i corsi del Bach Centre…. non potevo perdere l’occasione di andare alla fonte per conoscere e capire più a fondo questi rimedi “miracolosi”, per cui mi sono iscritta.

A questo punto è scattato l’amore vero e proprio per questi Rimedi e per il Dott. Bach… un uomo con una storia così commovente che mi ha toccata profondamente. Credo che chiunque abbia la fortuna di conoscerla non possa fare a meno di accogliere i Rimedi nella propria vita e di divulgare il messaggio d’amore di quest’uomo che ha dedicato la sua vita a trovare un modo non invasivo e completamente naturale per aiutare gli altri.

La prima volta li ho presi “inconsapevolmente” senza conoscere nulla e nonostante ciò ne ho potuto notare i benefici (il dolore di cui soffrivo lentamente spariva) , man mano che ho approfondito l’argomento, questi sono diventati dei veri compagni di vita da portare sempre con me.

Finalmente a gennaio 2018 ho terminato il percorso di studi e sono diventata Bach Foundation Registered Pratictioner!

 

 

“Così, dietro ogni malattia ci sono le nostre paure, le nostre ansie, la nostra cupidigia,i nostri piaceri e dispiaceri. Cerchiamoli, guariamoli e con la guarigione scomparirà la malattia di cui soffriamo. Si sa da tempo immemorabile che la Provvidenza ha posto nella Natura la prevenzione e la cura della malattia attraverso erbe, piante e alberi con doti divine.”
Dr. Edward Bach (I dodici guaritori e altri rimedi)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: